Blog Details

ALZAMANTES

Vincitori FOLKEST 2017

Suonare@Folkest gran finale al Castello di Udine

4 luglio 2017

UDINE. Si celebra uno dei momenti centrali di Folkest con la finalissima del concorso Suonare@Folkest, il premio con cui Folkest seleziona le migliori nuove proposte da tutta Italia nell’ambito del folk, dell’etno, del jazz o della musica d’autore, in programma martedì 4 luglio al Castello di Udine.

Sono quattro le nuove proposte selezionate in questa edizione, valutate da una giuria presieduta da Elena Ledda (la nota voce della Sardegna, direttrice artistica del Premio Parodi), che si sono esibite sul palco del Castello.

In programma l’esibizione dei lombardi Alzamantes, la folk-rock band rivelazione che meglio rappresenta l’evoluzione del panorama Balfolk italiano. Balli popolari italiani ed europei riproposti in un format unico e inconfondibile, suoni moderni e travolgenti arricchiscono un repertorio etno-musicale vastissimo che spazia dalle Pizziche Salentine alle Gighe Irlandesi. Un viaggio che ripercorre, attraverso un concerto energico e prorompente, le tradizioni musicali e danzanti per uno spettacolo tutto da ballare.

Sul palco anche la piemontese Valeria Caucino che da anni si esprime sulla tradizione musicale irlandese, collaborando con vari gruppi di musica irlandese e partecipando alla realizzazione di numerosi lavori discografici, oltre a dedicarsi alla sua carriera da solista.

Tra i finalisti anche la band veneta Mi Linda Dama, che compie un viaggio nella ricca tradizione musicale dei Sefarditi che, cacciati nel medioevo dalla Penisola iberica, portarono i loro antichi canti attraverso il Mediterraneo, intrecciando le loro storie con melodie andaluse e balcaniche, con sonorità turche e con i ritmi arabi.

A chiudere le esibizioni la cantautrice palermitana Giulia Mei, vincitrice del Premio Alberto Cesa 2017.

La finale si conclude con gli Alzamantes vincitori del concorso e automaticamente selezionati per poter suonare a una delle serate principali del FOLKEST 2018.

Leave Your Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *